Le partite di CS:GO più lunghe nella storia del gioco: ecco le sfide “infinite”

CS:GO esports partite più lunghe

“Questa è la partita di CS:GO più lunga di sempre!”. Ogni giocatore di Counter-Strike l’avrà detto almeno una volta, anche perchè non sono affatto rare le partite del noto gioco esports che superano l’ora di gioco.

Ma quali sono state le partite di CS:GO più lunghe nella storia di questo celebre gioco?

Nel 2015, i team semipro exceL e XENEX sono andati a giocare due dei loro matchup ESL Premiership UK 2015 su Inferno. Ne è venuta fuori la mappa CS:GO più lunga mai giocata, con il record ancora valido nel 2020. Sul risultato di 15-15, le due squadre si sono affrontate in nove periodi di overtime (ognuno di sei turni) prima che XENEX riuscisse a sconfiggere il team avversario con un punteggio finale di 46-42. In tutto, la sola mappa è durata quasi tre ore.

E’ stata quella la partita più lunga della storia di CS:GO, ma è giusto ricordarne anche altre due. La prima nel 2016, nel MLG Columbus Major, quando Flipsid3 Tactics e mousesports diedero vita alla prima partita nella storia della CS:GO Major con cinque supplementari. Entrambi i team hanno risposto colpo su colpo, e la situazione di pareggio si è spezzata solo quando mousesport è riuscita a mettere insieme abbastanza turni in cinque overtime per ottenere la vittoria e il piazzamento decisivo, con un punteggio finale di 31-28.

Sono serviti 5 supplementari e 59 round anche per decidere il match tra Astralis e NRG allo StarLadder di Berlino 2019.

Le partite molto lunghe furono una caratteristica di quel torneo, spesso con protagonista proprio il team Astralis. Appena un giorno dopo aver vissuto tutte quelle emozioni contro NRG, Astralis ha aumentato il proprio record giocando 60 round completi in altri cinque overtime contro CR4ZY.

CS:GO si disputerà in modalità online quest’estate, e non sono da escludere risultati a sorpresa, magari con diverse sfide decise dopo molti supplementari.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *