VALORANT su consolle: il perchè non è possibile spiegato dagli sviluppatori

Sin dal lancio di VALORANT, i giocatori su consolle si sono chiesti quando e come il titolo potesse arrivare sui propri dispositivi. Oggi finalmente si hanno delle risposte da parte di Riot Games, che spiega il perché la sfida del porting su consolle non sia così semplice.

In un’intervista con Eurogamers, gli sviluppatori Riot hanno discusso diversi argomenti con gli intervistatori, tra questi anche modalità nuove che verranno aggiunte ma mi sono anche concentrati sull’aspetto del porting su consolle, sopratutto per via delle numerose richieste da parte dei giocatori.

Il problema principale sarebbe quello di ricreare la stessa esperienza che i giocatori su PC stanno vivendo; l’ostacolo principale sarebbe quindi il controller.

VALORANT, infatti, richiede un aiming preciso e movimenti rapidi in un limitato lasso di tempo. Questo sarebbe possibile utilizzando il controller? Molto difficile; si potrebbe ottenere sacrificando parte dell’intero ambiente competitivo, cosa che gli sviluppatori non vorrebbero. Se un porting ci sarà, dovrà mantenere la stessa esperienza di gioco che si ha su PC.

Ciò che invece non preoccupa i developers è la resa tecnica del gioco su consolle. Durante lo sviluppo del titolo, infatti, ciò su cui si sono concentrati gli sviluppatori è il rendere il gioco fruibili ad alti fps alle più comuni risoluzioni utilizzate dagli utenti. Non ci sarebbe nessun problema ad utilizzare il gioco nelle consolle next-gen in uscita a breve sul mercato mondiale.

Comunque al di là di parlare delle sfide da affrontare per il porting su consolle, non è stata data una certezza sull’effettiva uscita del gioco per questi devices. Sicuramente la volontà esiste ma rimane da superare il lato tecnico principale, ossia quello di rendere l’esperienza identica in qualsiasi device il gioco venga utilizzato.

Manteniamo comunque le dita incrociate sperando nella buona riuscita dell’operazione, sopratutto per risollevare l’ambiente esports per consolle.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *