Nuova bufera sessuale nel mondo degli esports: Launders accusato di molestie sessuali

La 21-enne Melanie, famosa streamer su Twitch ha recentemente accusato Launders di averla molestata. I due si sono frequentati per un breve periodo di tempo nel 2017 e, proprio a quella data, sembra risalire il tentativo di molestie.

Melanie e Launders hanno iniziato a parlare nel Maggio 2017, molto prima che la giovane si diplomasse. Aveva infatti appena compiuto 17 anni, mentre Launders ne aveva ben 26. Sembra che dopo un appuntamento tra i due, Launders abbia iniziato a toccare la ragazza rimanendo impassibile ai suoi rifiuti.

I due, infatti, avevano precedentemente concordato che non si sarebbe consumato nessun rapporto ma pare che, al rifiuto della ragazza, Launders abbia risposto ”Non mi interessa, lo voglio adesso”. A questo sarebbe poi seguito un tentativo di violenza da parte dell’uomo che ha forzato la ragazza a sdraiarsi ignorando i suoi pianti e le sue richieste di fermarsi.

Dopo l’assalto, Launders si è persino rifiutato di ammettere ciò che aveva fatto nonostante lei provasse a spiegargli ciò che era successo.

Qui anche uno stralcio di conversazione tra Melanie ed un suo amico, dove la ragazza spiega ciò che era successo la sera prima.

Melanie afferma inoltre che ciò che è successo ha segnato la sua vita, affliggendo sia le sue relazioni che la sua vita sociale; è riuscita ad uscirne fuori grazie al suo attuale fidanzato e alla famiglia che le è stata vicina. Il motivo per cui ne ha parlato in pubblico ora è l’aver trovato coraggio grazie a tutte le donne che stanno muovendo accuse di questo tipo negli ultimi tempi.

Launders non ha ancora commentato la vicenda; attualmente lavora come commentatore ai Cs_Summit 6 Online: Europe ed è uno dei punti di riferimento della community di CS:GO. Ci chiediamo se dopo queste accuse verrà allontanato per sempre dal mondo degli esports.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *