Abusi sessuali, il racconto di Ken “Hot Bid” Chen: “Da ragazzo sono stato molestato”

hot bid chen molestie ragazzo

Negli ultimi giorni abbiamo assistito a diverse accuse di molestie sessuali, violenze e abusi a carico di personaggi che gravitano nel mondo esports, alcuni anche piuttosto noti.

Nelle ultime ore è uscito allo scoperto anche il direttore creativo di Beyond the Summit, Ken “Hot Bid” Chen, che ha rivelato di essere stato abusato da un uomo più grande quando era ancora un ragazzino.

Chen ha detto che gli episodi sono avvenuti durante l’adolescenza, in un periodo in cui viaggiava spesso negli Stati Uniti per esercitazioni e tornei di ping-pong. Il “mostro”, stando al racconto del direttore creativo, sarebbe un uomo che all’epoca aveva all’incirca 35 anni.

L’uomo, che condivideva una stanza d’albergo con Chen, si è ubriacato e ha fatto avances molto spinte al direttore creativo, arrivando anche a toccare i suoi genitali.

Chen rivela di aver pensato di raccontare tutto ai suoi allenatori, ma alla fine ha deciso di non farlo perché l’uomo aveva contribuito a finanziare il viaggio. Il direttore creativo di Beyond the Summit adorava giocare a ping-pong e il timore di dover abbandonare quella passione era troppo forte. La molestia, racconta Chen, lo ha influenzato pesantemente anche nelle prestazioni sportive, dato che non riusciva a dormire perché temeva di essere aggredito durante la notte.

Chen ha poi affermato di non aver raccontato l’episodio alla sua ragazza, con cui esce da quattro anni, perché aveva paura di “cosa potesse pensare o cosa avrebbero potuto fare gli altri”. Il direttore creativo ha poi aggiunto di voler aiutare coloro che potrebbero avere a che fare con problemi simili e che intende contattare le persone che hanno bisogno di supporto.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *