Dota 2, Evil Geniuses “rompe” con GrandGrant dopo le accuse di molestie sessuali

grandgrant molestie dota 2

Grant Harris (aka GrandGrant), commentatore e streamer di Dota 2, è stato fatto fuori dal team Evil Geniuses. Lo stesso Harris ha poi annunciato che lascerà Dota 2 e la scena degli esports per un periodo indefinito.

La “cacciata” di GrandGrant e la sua decisione di dire addio al mondo esports giungono dopo una serie di accuse molto pesanti nei suoi confronti da parte di diverse donne. Lo streamer sarebbe infatti responsabile di molestie sessuali e bullismo.

Il primo episodio riguarda @cofactorstrudel, una realizzatrice di scenari di giochi per dispositivi mobili, che ha raccontato ciò che ha combinato GrandGrant dopo la festa del torneo “The International 7”. Stando al racconto, lo streamer era talmente ubriaco da arrivare a molestare la sceneggiatrice: per liberarsi dalla morsa è stata costretta a spingerlo via.

Grant si è scusato pubblicamente con la sceneggiatrice per l’accaduto. I due hanno chiarito il tutto tramite messaggi privati. @cofactorstrudel ha accettato le scuse, ma ha sottolineato anche che le accuse di molestia sessuale per Grant sono più di una, e che forse l’ex streamer di Dota 2 avrebbe dovuto scusarsi anche con le altre.

L’ex allenatore di Entity Gaming, Anthony “Scantzor” Hodgson, ha infatti confermato su Twitter che GrandGrant, dopo diversi anni di procedimenti giudiziari, è stato ritenuto colpevole dal tribunale di molestie e diffamazioni nei confronti di LlamaDownUnder, ex caster australiana di Dota 2, che ha chiesto un ordine restrittivo contro lo streamer.

Scantzor ha poi precisato di aver ricevuto il permesso da LlamaDownUnder per postare il tweet, asserendo che la ragazza “non si sentiva a suo agio” a parlarne personalmente.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *