League of Legends, il LPP criticato dai giocatori: “Partner non rispettano le regole”

league of legends lpp

Negli ultimi tempi Riot Games ha dovuto far fronte alle rimostranze dei giocatori di League of Legends in merito alla “tossicità dilagante”. Il riferimento è principalmente al League Partnership Program, un progetto di Riot Games dove i membri della community ottengono ricompense speciali per la “promozione” di League of Legends. Sul tema è intervenuto anche lo streamer di Twitch, Bizzleberry.

Il creatore di contenuti europeo ha pubblicato un video per discutere del “triste stato del League Partnership Program” al giorno d’oggi. Bizzleberry ammette che il programma è ottimo per far crescere il proprio pubblico, ma al tempo stesso crede che la propria immagine sia contaminata da partner “apertamente tossici” che non vengono puniti.

Come accennato, il Partner Program del celebre esports invita streamer e professionisti a partecipare al programma che offre diversi vantaggi, come codici per omaggi, inviti a eventi, skin sbloccate e molto altro ancora. Ma Bizzleberry sottolinea come alcuni non rispettino le regole, con comportamenti che vanno a rovinare la reputazione del gioco.

Il suggerimento che il creatore di contenuti vuole dare a Riot Games è quindi quello di indagare più a fondo sui partner e verificare se rispettano il codice di condotta di League of Legends.

La scorsa settimana l’ex professionista di League of Legends, Hai, è stato colpito da una restrizione per aver espresso la sua frustrazione nei confronti di due giocatori AFK, definendoli “terribili”.

 


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *