Come disinstallare VALORANT e l’Anti-Cheat

Il nuovo titolo targato Riot Games, l’FPS tattico VALORANT, è sicuramente il gioco competitivo del momento e ha tutte le carte in regolare per essere il futuro degli esports nell’ambito degli FPS tattici. Numerosi giocatori, anche professionisti, migrano con molta facilità dai vecchi titoli (CS:GO ad esempio) su VALORANT.

Nonostante questo, il gioco non è per tutti e se sei tra le persone che lo hanno provato ma che non ne sono rimaste soddisfate, lo vorrai sicuramente disinstallare.

VALORANT però non è sicuramente facile da rimuovere, sopratutto a causa dei software anti-cheat che vengono installati in automatico quando si installa il gioco la prima volta. Ecco quindi una semplice guida per la disinstallazione.

Per disinstallare completamente VALORANT bisogna rimuovere sia il client che l’anti-cheat system. Per molti utenti questo potrebbe essere facilmente fatto tramite la features ”Rimozione Software” di Windows 10. Se il file ”vgk.sys” rimane comunque nel sistema ci sarebbe la necessità di avviare windows in ”safe mode” oppure di utilizzare il tool cmd di sistema.

Quindi per disinstallare normalmente il software occorre:

  1. Andare su ”Disinstallazione Applicazioni”
  2. Cercare Riot Vanguard nella lista e cliccare ”disinstalla”
  3. Dopodichè cercare VALORANT e disinstallare anch’esso

Una volta terminato il processo il software dovrebbe essere rimosso dal sistema. In caso contrario bisognerebbe:

  1. Avviare Windows in Safe Mode
  2. Cambiare l’estensione del file ”vgk.sys” in ”.txt”
  3. Cancellare tramite cmd col comando ”sc delete vgc”
  4. Riavviare il computer e cercare il file nella directory C:\Program Files e cancellare l’intera cartella ”Vanguard”

Se si è fortunati, in questo modo, l’intero pacchetto di software dovrebbe essere completamente rimosso dal computer. Questa, infatti, risulta essere la principale pecca del nuovo titolo di casa Riot Games. VALORANT ha infatti tutte le carte in regola per sfondare nel mondo degli esports ma Riot dovrebbe lavorare ad un sistema meno macchinoso per garantire le funzionalità dell’anti-cheat system.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *