La vittoria di Natus Vincere: la fine del torneo di Gamers without Borders

Ed è così che finisce una parte di una delle più belle avventure di tutto il mondo degli Esports, ovvero l’evento chiamato “Gamers Without Borders” presenziato e diretto dal principe saudita, Mohammad bin Salman Al Sa’ud,noto per le sue visioni “progressiste” e la sua passione per i videogames, in particolar modo quelli legati agli Esports.

La fine di questo evento è segnato dalla vittoria di uno dei Team più forti di tutti i tempi, i russo-ucraini Natus Vincere. i quali sono riusciti a battere il Faze Clan in una battaglia all’ultimo sangue per mezzo del FPS tattico di casa Valve CS:GO, uno dei titoli più amati di tutti i tempi.

La battaglia è stata lunga e sanguinosa, specialmente perché è stata combattuta nella celebre mappa di Dust 2, una delle più amate di tutto il gioco, dove lo stesso Aleksandr “s1mple” Kostyliev  ha fatto 27 kills.

Natus Vincere è uscito vincitore dal torneo CS: GO  con un montepremi di beneficenza da 2 milioni di dollari da parte di Gamers Without Borders. Il ricavato dell’evento è destinato alle iniziative di soccorso di COVID-19, con la partecipazione di NaVi all’UNICEF. Questo è il quinto evento di sport di beneficenza, quando riinizierà a Giugno


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *