“Uniti nella Rivalità” il nuovo motto di Bmw che entra nel mondo degli Esports

Il Coronavirus sta cambiando il mondo, ma un numero sempre maggiori di aziende sta combattendo questi cambiamenti radicali usando uno dei mondi meno conosciuti,ma anche meno colpiti da questo agente patogeno, gli Esports. Uno di queste aziende è il colosso tedesco BMW, il quale ha deciso di iniziare una collaborazione con ben cinque team di Esports  col progetto “Uniti nella Rivalità” ovvero: Cloud9FnaticFunPlus Phoenix (campioni del mondo di LoL), G2 Esports e T1 Entertainment & Sports – andando a formare un roster di persone provenienti da cinque paesi, suddivisi tre diversi continenti.

“La partnership tra C9 e BMW è stata fondata sul valore condiviso delle massime prestazioni, innovazione e ricerca dell’eccellenza”, ha affermato Jack Etienne, CEO e co-fondatore di Cloud9. “Siamo concentrati sul continuare a spingere i confini e innovare, e siamo entusiasti di lavorare a fianco di diverse importanti organizzazioni di eSport per raggiungere questo obiettivo con BMW Global”

Tutti e cinque i Team useranno i seguenti Hashtag #UnitedinRivalry e #UnitedatHome durante ogni loro performance e gara, in modo da poter far passare al meglio il messaggio creato dal colosso automobilistico, ovvero quello di far divertire i numerosi fan dei cinque team, ma anche quello di responsabilizzare le persone fino alla fine di questa pandemia.

Lorenzo Carbone


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *