Dopo lo scandalao, Boston Uprising fa definitivamente fuori Mouffin – UFFICIALE

E’ durata meno di cinque mesi l’esperienza di Walid “Mouffin” Bassal all’interno di Boston Uprising.

Lo scandalo di natura sessuale – di cui vi avevamo parlato giusto lunedì scorso – che ha travolto il flex tank player di origini libanesi, si conclude con il licenziamento del giocatore.

L’annuncio è arrivato nella serata di ieri tramite l’account Twitter ufficiale del team:

Si conclude così il primo scandalo in stile #metoo che ha colpito il mondo degli esports.


Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime news? Mettici un like su Facebook e seguici su Twitter!


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *